Home Consigli Verso Natura Verso Natura Bio
Consigli con i prodotti Marchio Conad

Verso Natura Bio

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor consectetur, Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing

Scopri la linea Verso Natura
default image - www.conad.it
Vivere Sostenibile
Gli avanzi non sono da buttare
Ogni anno finiscono nel bidone della spazzatura circa 76 chilogrammi di cibo a testa, in pratica il 25% della spesa per alimenti. Il calcolo è stato fatto dall’Osservatorio internazionale dell’Università di Bologna che, periodicamente, monitora le abitudini di consumo delle famiglie italiane. La percentuale è elevatissima e non riguarda solo gli avanzi del giorno prima: facciamo un esame di coscienza, quante volte abbiamo gettato confezioni intere di yogurt scaduto, in frigo da settimane? O un pezzo di formaggio ammuffito, o una busta di latte aperta il mese prima, o frutta e verdura lasciate marcire inutilmente? Com’è possibile che ognuno di noi sia responsabile di un simile spreco? Continuiamo a commettere errori d’acquisto e uso: finiamo per buttare tante cose da mangiare e, con esse, indirettamente, anche il denaro che abbiamo speso per comprarlo.   Idee per evitare lo spreco In primo luogo, se in famiglia ci sono bambini, è bene insegnare loro il valore del cibo e l’importanza del consumo responsabile. E non è nemmeno necessario scomodare l’inflazionata – ma terribilmente vera – storia dei bambini africani che non hanno nulla: un metodo più semplice potrebbe consistere nell’offrire porzioni piccole a pranzo e cena e merende morigerate, da consumare però interamente. Regola che varrà anche per mamma e papà, chiaramente.   Poi, chi ha detto che gli avanzi si debbano per forza buttare? L’inventiva di chi gestisce il bilancio in casa è illimitata e sappiamo bene che ci sono mille modi per riproporre gli avanzi. La pasta al ragù del pranzo diventa uno straordinario timballo il giorno dopo; il prosciutto consumato con il melone a pranzo può riempire un gustoso panino a cena (magari con la fetta di pecorino e la foglia d’insalata rimaste solitarie in frigorifero). E, se nel contenitore della frutta stazionano una banana ormai annerita, una pesca che non vuole più nessuno e la fetta di melone di cui sopra… be’, inutile dire che il frullatore sarà felice di mescolare tutto per comporre deliziosi succhi.   Ancora, avete sentito parlare del food-sharing? Si tratta di un fenomeno diffuso solo in Germania, per ora. I consumatori tedeschi, attraverso i social network (Facebook e dintorni, tanto per intenderci), organizzano reti di scambio di cibi avanzati o in scadenza, per evitare che vadano sprecati. Il principio è semplicissimo: condividere con altri (privati e aziende, in genere nella stessa città, per evitare lunghi viaggi) gli alimenti che non si consumano.  Mentre attendiamo che qualche gruppo nasca anche qua in Italia, bando allo spreco, a cominciare da casa nostra.
Leggi articolo
www.conad.it
Salute e Benessere
Cinque rimedi naturali invernali a base di zenzero
 “Natale allo zenzero”, cantavano gli Elio e le Storie Tese. E avevano ragione: lo zenzero non è solo uno degli ingredienti presenti nei gingerbread, i classici biscottini di Natale, ma anche un rimedio naturale contro i classici malanni della stagione invernale (non sostituisce il medico, però!). E poi è buonissimo! Vediamo insieme cinque rimedi naturali a base di zenzero per l’inverno  (leggete anche aumentare le difese immunitarie in quattro mosse).   Tisana zenzero, limone e miele per raffreddore  Siete già abituati a bere acqua e limone al mattino? Ora che le giornate sono più fredde potete optare per una calda tisana a base di zenzero, limone e miele. Oltre ad avere un buon sapore, è anche un ottimo antinfiammatorio, capace di dare sollievo in caso di raffreddore, mal di gola, tosse e influenza. Si può bere la sera prima di andare a dormire ma è perfetta anche al mattino oppure dopo pranzo per dare un po’ di sollievo e rinfrancare lo spirito. Ovviamente non sostituisce eventuali farmaci e il consiglio migliore in caso di malessere è sempre rivolgersi al proprio medico curante.   Infuso di zenzero per la digestione  In inverno tendiamo a mangiare più a lungo e spesso in tavola arrivano piatti robusti e calorici. È il bello dell’inverno, del resto! E siccome Natale si avvicina e con esso anche feste, pranzi e cene, il rischio di sentirsi un po’ appesantiti o magari di non digerire bene diventa più concreto. Possiamo rimediare preparando un infuso di zenzero da bere lentamente dopo il pasto: si prepara immergendo due fettine di zenzero fresco in acqua bollente e lasciandolo in infusione per almeno 10 minuti. Zenzero candito contro la nausea  Ormai lo si trova ovunque e il suo sapore ricorda un po’ quello delle caramelle: è lo zenzero candito, piccoli cubetti a volte ricoperti di zucchero. Grazie al suo forte potere anti-nausea, lo zenzero candito può essere usato contro la cinetosi, cioè il malessere che ci coglie quando siamo in auto, pullman, aereo o treno. Possiamo masticarlo per diminuire il senso di nausea e goderci il viaggio più tranquillamente.   Zenzero crudo contro il mal di gola  Uno dei malanni più frequenti dell’inverno è il mal di gola: in questo caso, è molto utile la tisana allo zenzero per lenire e dare sollievo alla gola. Ma se il sapore dello zenzero vi piace, il modo migliore è masticare un pezzetto di radice fresca. Impacco di zenzero per i dolori articolari  Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, lo zenzero può essere usato anche per un impacco contro i dolori articolari. Nel caso di dolori a ginocchia e spalla, possiamo grattugiare un po’ di radice fresca, scaldarla a bagnomaria e applicarla sulla parte usando una garza di cotone.  
Leggi articolo
www.conad.it
Alimentazione
Vitamine per bambini con un pieno di frutta e verdura
Spesso è il cruccio dei genitori: quali vitamine occorre dare ai bambini? È davvero necessario ricorrere agli integratori? E nel caso, quali? Facciamo un po' di chiarezza e vediamo come orientarci al meglio in questo argomento delicato partendo da un presupposto: la salute dei bambini passa anche dalla tavola e a influenzarne di più le scelte...sono ovviamente i genitori! Integratori di vitamine per bambini In commercio esistono tantissimi integratori per bambini di diverse fasce d'età: servono davvero? L'unica persona deputata a rispondere è il pediatra!  Quando si tratta di integratori alimentari, ad ogni età e soprattutto per i bambini, il fai da te è vietato: è sempre necessario ricorrere agli integratori solo ed esclusivamente quando è il pediatra a prescriverli, anche perché i casi nei quali serve un integratore sono davvero pochi. Per il resto, un'alimentazione sana e il più variegata possibile è perfettamente in grado di fornire tutte le vitamine e i principi nutrizionali necessari alla buona salute dei piccoli. Non solo: insegnare ai bambini ad apprezzare tutti gli alimenti, incluse le odiate verdure o i legumi, è un ottimo investimento per la loro salute futura.  Educazione alimentare in famiglia I bambini sono come piccole spugne: assorbono moltissimo del comportamento dei genitori, anche a tavola! È quindi fondamentale far vedere loro che mamma e papà apprezzano broccoli, zucchine, piselli, peperoni, insalate, spinaci, kiwi: non preoccupatevi se all'inizio storcono un po' il naso, prima o poi diventerà per loro normale avere a tavola quel tipo di alimenti e spunterà unn po' di curiosità per assaggiarli.  Fare educazione alimentare in famiglia è importantissimo perché così si garantisce ai piccoli il giusto apporto di vitamine e si crescono persone consapevoli, curiose nei confronti di quel che non conoscono e soprattutto in ottima salute.  Dove trovare allora naturalmente le vitamine? Molte sono contenute nella frutta, sia fresca che secca, nel pesce, nella carne, nelle uova e nei cereali. Ecco perché è importante mangiare un po' di tutto!  Dove trovare le vitamine Quando mangiate agrumi, ortaggi verdi e fegato fate il pieno di vitamina C. Latte, uova, pesci e carni apportano ottime quantità di vitamine del gruppo B, carote, olio e latticini apportano vitamina A, ortaggi verdi (come cavoli e spinaci) vitamina K e vitamina E mentre latte, burro e il tuorlo dell'uovo contengono vitamina D.  
Leggi articolo
Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem.
Vai alla spesa online
CONAD VERSO NATURA Bio Pane con Quinoa e Semi di Chia Biologico 400 g-image
CONAD VERSO NATURA Bio Pane con Quinoa e Semi di Chia Biologico 400 g
CONAD VERSO NATURA Granola con Frutta Secca Biologica 400 g-image
CONAD VERSO NATURA Granola con Frutta Secca Biologica 400 g
CONAD VERSO NATURA Bio Muesli con More di Gelso Biologico 300 g-image
CONAD VERSO NATURA Bio Muesli con More di Gelso Biologico 300 g
Vai alla spesa online

I consigli legati ai marchi Conad

Scopri i vantaggi delle Carte Conad!

Entra nel sito

Se sei già registrato, accedi per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Non hai un profilo?

Scegli il tuo punto vendita di fiducia per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Filtra tra le seguenti categorie

Seleziona un negozio

Effettua la ricerca per scoprire i negozi vicino a te e consultare i volantini

Ops, non sono stati trovati risultati.

Effettua una nuova ricerca o modifica lo spelling della parola inserita

Scegli il negozio

trovati

thank you

Servizio prenotazione libri di testo

Stai per atterrare su una piattaforma esterna che gestirà il servizio di prenotazione libri di testo, associato al punto vendita selezionato.