Chef e ristoranti gourmet: chi sono i migliori chef e dove si può gustare un vero menù gourmet?

ristoranti gourmet

Autore BeneInsieme

Dovendo nominare i migliori chef del mondo, non si può non pensare agli chef stellati della Guida Michelin. Un’istituzione che da sempre ci fa conoscere i migliori chef e la loro cucina, rinomata e riconosciuta in tutto il mondo.

Ma lo sapete cosa significano le stelle Michelin? Una stella “vale la sosta”, due stelle “valgono la deviazione”, tre stelle “valgono il viaggio”. Sì, perché per assaggiare i piatti di chef stellati, che siano di carne o di pesce,  ci sono appassionati che attraversano mari e monti e prenotano con mesi di anticipo. Attenzione però, ci sono moltissimi chef gourmet che non hanno le stelle e valgono comunque molte, molte fermate!

Li troviamo alla fiere Gourmet e li vediamo nei Cooking Show a cui assistiamo dal vivo o in televisione, li sentiamo nominare un po’ ovunque e li conosciamo per quello che si dice sul loro conto. Diciamocelo, gli chef sono diventati un po’ le rock star dei nostri tempi.

Da Antonino Cannavacciuolo a Carlo Cracco, da Heinz Beck a Enrico Bartolini, da Massimo Bottura a Enrico Crippa, questi non solo nomi di grandi cuochi, ma personalità che in un modo o nell’altro si sono fatte conoscere e riconoscere da moltissimi appassionati di cucina e non.

Per assaggiare uno dei menù di questi ristoranti stellati, non è un segreto, bisogna mettere mano al portafogli e spesso attendere per settimane, mesi per riuscire a ottenere un posto in sala. 

Le ricette di questi chef stellati, però, non ci deluderanno di certo.

Anche solo quando si tratta di entrèe, dall’Astice blu scottato con gazpacho di cetriolo, lattuga di mare, frittella e albicocca dello chef Fabio Cordella del ristorante La Veranda del Color a Bardolino (VR) all’Uovo croccante con peperoni e alici del Cantabrico dello chef Claudio Mengoni del ristorante Borgo San Jacopo a Firenze assaggeremo gli antipasti di questi grandi chef che non dimenticheremo facilmente.

Abbiamo nominato dei grandi della cucina gourmet, ma ci sono anche giovanissimi under 35 che hanno da poco preso la stella e che vale la pena scoprire per assaporare a pieno il significato della cucina gourmet..

Da Cristian Fagone del ristorante Impronte di Bergamo a Davide Puleio del ristorante L'Alchimia a Milano. Da Mathias Bachmann del ristorante Apostelstube a Bressanone a Bruno Melati del Fre di Monforte d’Alba. Da Adriano Dentoni Litta del ristorante La Tuga di Ischia a Pietro Penna del ristorante Casamatta di Manduria. Tutti giovani promesse che sicuramente non si fermeranno alla prima stella, ma continueranno a far parlare di sé nel mondo della cucina gourmet. 

Contenuti correlati

Altri contenuti: